about us


foto_sandro_preview.jpeg

Sandro Sancineto

(Napoli, 1974)
Architetto, Dottore di Ricerca e Giornalista, è coordinatore del progetto C.A.S.A. – Central America Sustainable Architecture – progetto di autocostruzione a scopi benefici e di ricerca in Guatemala. Dopo studi di progettazione di arredi in legno, si laurea a Roma, dove vive e lavora. Nei suoi anni di attività si occupa di architettura a low budget, progettando e realizzando interventi a varia scala: strutture museali, locali commerciali, abitazioni, edifici a carattere turistico, spa ed alberghi, che hanno come caratteristica comune l’attenzione al risparmio energetico ed ai sistemi passivi. Nel 2001 fonda lo studio Mezzosangue Lab, con sede a Roma e Cosenza. Lavora in contesti nazionali ed internazionali (Francia, Inghilterra, Albania e Sudamerica). Parallelamente matura la sua ricerca scientifica all’interno del DIPSA sezione Progetto Urbano Sostenibile, dove ha svolto il proprio dottorato di ricerca sul tema delle buone pratiche per la realizzazione di edilizia sociale ecosostenibile a basso costo. Rispetto a questo tema continua a sviluppare sia i temi dell’housing sociale in clima mediterraneo all’interno del Master Housing – Nuovi modi di abitare tra tradizione e innovazione dell’Università di RomaTre, come componente del Comitato scientifico, sia la tematica della scuola per l’infanzia all’interno dei corsi di progettazione della Facoltà di Architettura di RomaTre come docente. Conosce l’inglese e francese.

 

 
foto-profilo_preview-1024x1024.jpeg

Gennaro Afeltra

(Napoli, 1985)
Architetto. Ha studiato presso l’Università di Napoli Federico II, conseguendo la laurea magistrale in Architettura nel Febbraio 2012 con lode, con una tesi dal titolo “Centro culturale per le risorse marine”, progetto incentrato sui temi del recupero e del restauro di edifici fatiscenti in combinazione con elementi architettonici contemporanei. 
Nel 2012 si abilita alla professione, e si iscrive a all’ordine degli Architetti Pianificatori di Roma nella sez. A.
Dopo la laurea ha avuto varie esperienze lavorative, sia da libero professionista che come collaboratore presso studi tecnici, tra cui ristrutturazioni di interni e attività commerciali e progettazione di impianti sportivi ed oggetti di design. Inoltre ho collaborato attivamente ad un PIRAP (Progetti Integrati Rurali per le Aree Protette) della Regione Campania. 
Nel 2014 frequenta il Master di II livello “MasterHousing: nuovi modi di abitare tra innovazione e trasformazione”, presso l’università Roma Tre. Approfondendo tutti gli aspetti della tematica del Social Housing e prendendo parte ad un progetto di riqualificazione energetica di un manufatto esistente dell’ Ipes di Bolzano, con relativo incremento di volumetria tramite la sopraelevazione, con strutture in legno, di nuovi alloggi.
Nell’ambito del suddetto Master frequenta anche il corso “CasaClima”, acquisendo nuove competenze riguardo le tematiche dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili, della protezione del clima e delle risorse e dello sviluppo energetico sostenibile.

Dal giugno 2014 collabora con lo studio Mezzosangue.

 

 
foto-quadrata-1.jpg

Elena Caroti

(Roma, 1986)
Architetto e Dottore di Ricerca, è laureata in Architettura - Progettazione Architettonica presso l’Università degli Studi di Roma Tre, dove ha ottenuto le lauree triennale e specialistica con lode.
Diplomata in studi classici presso il liceo T. Mamiani di Roma, nel corso degli studi universitari vede pubblicati una serie di lavori d’esame. Ha frequentato il quarto anno accademico all’Escola Tecnica Superior d’Arquitectura de Barcelona, presso l’Universitat Politecnica de Catalunya, dove ha partecipato anche al corso sperimentale-concorso Casa Barcelona, in collaborazione con la Fondazione Mies, giungendo fra i progettisti finalisti. Parla discretamente spagnolo e catalano, inglese e francese. Per la laurea magistrale nel 2012 ha discusso una tesi in progettazione in ambito archeologico, L’area archeologica di Cerveteri. Comprensione dei paesaggi sepolcrali e nuova fruizione con relatore il prof. Luigi Franciosini. La tesi è stata candidata alla Biennale del Paesaggio di
Barcellona 2012 ed invitata all’esposizione in molteplici occasioni, fra cui due volte presso la Biennale degli Spazi Pubblici di Roma. Per la Biennale, nel 2015, è stata co-curatrice della mostra Strade e paesaggi antichi. Ha curato il progetto grafico del volume Archeologia e Progetto. Paesaggi antichi lungo la via Clodia. Tesi di laurea nella facoltà di architettura, Gangemi, Roma 2014, dove è pubblicata anche la tesi. Successivamente ha ricevuto il titolo di Cultore della materia Progettazione Architettonica per l’a.a. 2013 – 2014 presso il Dipartimento di Architettura Roma Tre. Appena laureata ha collaborato con lo studio Franciosini Associati, svolgendo attività di supporto alla didattica e di collaborazione a concorsi di progettazione. Contemporaneamente ha ottenuto il dottorato di ricerca in Architettura: Innovazione e Patrimonio, indetto in consorzio tra Università degli Studi di Roma Tre e Politecnico di Bari, diventando membro del gruppo di lavoro dei dottorati del Dipartimento di Architettura Roma Tre ed i cui esiti sono stati più volte pubblicati. Per il dottorato ha svolto una ricerca confluita nella tesi Progettare in un paese antico. Il paesaggio della Necropoli della Banditaccia di Cerveteri, con tutor il prof. Luigi Franciosini e correlatori il prof. Marco Canciani e la dott.ssa Rita Cosentino, archeologo direttore presso la Sovrintendenza di Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l'Etruria Meridionale. La tesi indaga i principi ispiratori ed i possibili insegnamenti traibili dalle scelte compositive di età arcaica, etrusca e ellenistica presenti sull’importante sito Unesco. Nel corso degli studi ha collaborato continuamente con la Sovrintendenza, per la quale ha esposto in diverse occasioni materiale ed esito delle ricerche. Parallelamente all’ambito accademico, ha costantemente lavorato nel settore architettonico ed edilizio: dopo aver iniziato come tirocinante presso lo studio diarchitettura Mezzosangue Lab, ha collaborato ad una serie di lavori con l’arch. Sandro Sancineto. Successivamente al dottorato ha rafforzato le competenze nella costruzione, lavorando presso il Gruppo Moretti Case e nell’ambito del consorzio industriale di Acilia-Dragona, collaborando con lo studio tecnico Pi.Tar.

Dopo aver spaziato le proprie esperienze e competenze, è tornata dal 2018 a collaborare con lo studio Mezzosangue.